Quale VOIP?

Causa svogliatezza e sopratutto una connessione indecente con sui navigare, la ricerca che sto facendo per chiarirmi un po’ di cose sul VOIP è quasi infruttuosa. Nella casa nuova la connessione sarà Fastweb senza linea Telecom, quindi con la loro telefonia IP e fin qua nulla di che. Mi aprirò un account skype ma per uso free da quanto leggo i costi se usato per telefonia normale non sono granchè.

Potrei anche investire in un telefono IP con protocollo SIP (e pure qua devo trovare il più economico, qua non c’è grasso che cola per gli sfizzi tech al momento) ed usare un altro gestore VOIP… ma quale? Considerando poco traffico, un misto cellulari/fisso, ho letto di Eutelia che avrebbe le tariffe migliori e pure in versione “ricaribaile” ma confrontare le tariffe fra tanti altri operatori è impresa titanica in confronto quelle delle telefonia mobile sono un giochetto da bimbi delle elementari :)

Qualche suggerimento, qualche link utile? Un bel sito che raccolgat tutti gli operatori VOIP e li confronti su basi omogenee non c’è? (se non cì… finisce che lo faccio io)

Thanks in advance :)

Connettività…

Uno dei motivi di gioia del ritorno a Milano o meglio nella sua provincia (Parabiago questa volta) è che finalmente potrò disporre di una connessione ADSL ed abbandonare il GPRS Wind unica mia connessione negli ultimi 4 anni.

Vero è che non ho ancora trovato la casa da affittare ma in ogni caso sarà li o in zona e quindi coperta dalla banda larga, ora resta da determinare quale scegliere, considerando che propendo attualmente per una ADSL non base e sopratutto non intendo mettere una linea fissa Telecom.

A Parabiago mio fratello ha avuto per oltre un anno una ADSL Alice (ha la linea fissa) negli ultimi tempi upgradata a 2mbit che andava benino anzi bene, poi è passato a Fastweb 6mbit con grande soddisfazione, va veramente bene, veloce, il P2P col mulo è ottimo, tutti i servizi che usa non hanno problemi e siccome non ha esigenze di server etc anche il NAT di fastweb non è affatto un problema.

Ho guardato un po’ di offerte in rete, alla fine di ADSL naked decenti non ve ne sono molte, esclusa Tiscali perchè “obbliga” all’uso delal sua telefonia VOIP senza possibilità di usare altro, i costi di altri operatori si avvicinano sempre intorno ai 49 euro/mese con i recenti supplementi per le ADSL Naked. Una alternativa molto cdi cui ho letto molto bene è NGI ma è costosa. Altrimenti tocca mettere una linea fissa Telecom (magari non usandola mai per la telefonia) ma il costo sale perchè il canone mensile telecom è superiore all’adizionale naked di altri fornitori

Stoq quindi propendendo anche io per l’offerta Fastweb in versione easy, che per 46 euro mi da linea telefonica a consumo e ADSL 6 mbit, chiederò se possibile la super ADSL sempre che il doppino telefonico lo supporti ed eventualmente dovrò investire in un altro router/VOIP da mettere a monte del router fornito da Fastweb ed obbligatorio per la loro telefonia. Ma almeno potrò usare altri servizi di VOIP per le poche telefonate su linea fissa che faremo mentre per la telefonia mobile il discorso è diverso ancora e ne parlerò un’altra volta.

Voi che ne pensate? Idee, suggerimenti?

Essere 2.0

Ogni tanto il sottoscritto, solitamente abitudinario e poco high-tech decide, quando già milioni di persone lo hanno fatto, di affacciarsi nel mondo dei nuovi servizi alla moda, anche e il solo fatto che tutti lo usano sarebbe un buon motivo per non farlo. Continuo a non postare foto, non sono un appassionato di fotografia, quindi Flickr dubito entrerà mai nei miei “tools”. Il primo passo è stato iniziare ad usare coComments, che per chi come me commenta forse due blog a settimana è un po’ ridicolo ma tant’è. Continua a leggere Essere 2.0

Feed coComments

Avevo avuto l’invito ed aperto l’account su coComments da diversi giorni, ma la solita pigrizia unita al non aver commentato nulla negli ultimi giorni, aveva fatto si che non lo avessi ancora usato.

Per chi non lo conoscesse coComment è un servizio che permette di tenere traccia dei commenti fatti su altri blog (le piattaforme supportate sono molte e altre verranno in futuro) e fra le altre cose è possibile avere un feed che tiene traccia dei commenti agli articoli da voi commentati, permettendo quindi di seguire facilmente eventuali repliche etc.

Ho iniziato ad usare il servizio commentando un articolo di Andrea Beggi, però continua a trovarmi il feed aggiornato, anche se non vi sono nuovi commenti, vedo 5 o 6 commenti nuovi, il feed riporta solo 3 o 4 commenti, mentre se apro la pagina relativa di coComment i commenti sono li sono una decina (coCooments traccia solo i commenti fatti da altri utenti coComment). Ora non ho indagato a fondo guardando lo XML del feed, ma appare molto strano e non capisco se sia un problema di feed, del mio feed reader (GreatNews, che però ad oggi non ha mai dato un problema) o cosa.

Qualcuno ha sperimentato problemi simili? Qualche utente di altri feedreader può provare questo feed? Grazie.

AGGIORNAMENTO: Passando a GreatNews il feed ATOM invece di quello RSS2 il problema scompare, ora tocca scoprire se è malformato il feed di coCOmments o è GreatNews

Google Maps mostra l’Italia

Finalmente iniziano ad essere disponibili le immagini via satellite dell’Italia su Google Maps, qualche giorno fa era apparsa la cartina mondiale con i confini politici, oggi iniziano ad essere disponibili immagini satellitari.

Alcune zone forniscono immagini di dettaglio impressionante, tipo il Colosseo o il Duomo di Milano.

Nella visione in scala molto grande (es. tutto il nord e centro Italia i quadrati che appaiono più scuri indicano zone dove la mappa si dettaglia maggiormente.

Maggiori info su questo blog.

E poi han paura dell’e-commerce

Esempio di firma strana

Quante vole leggiamo di quanto poco siano propensi gli italiani a usare le carte di credito online? La recente notizia di un furto di milioni di dati su carte di credito in USA sicuramente farà dire a quanti già erano scettici: ecco avevo ragione io a tenermela ben stretta la mia carta di credito. C’è altro di cui preoccuparsi forse… :)

Leggo sul Blog di Eliott Back di un sito il cui autore ha sperimentato le più strane e improbabili firme degli scontrini delle carte di credito nel normale uso non online, qui e qui i link al sito che, anche se in inglese, ha molte foto autoesplicative. Qui accanto un esempio.

Direi che c’è da preoccuparsi più di come non ci siano controlli veri nell’uso normale che in quello online no?

I segreti di Google

Un breve resoconto della conferenza svolta da Marissa Mayer (Product Manager di Google) sulla “User expirience in Goolge”, piacevole ed interessante lettura, si scoprono cose curiose ed altre già note. Si capisce comuqnue come l’evoluzione di Google e dei suoi servizi sia basata su una attenta analisi del comportamento dei propri utenti, filosofia che spesso manca alle nostre italiche imprese. Continua a leggere I segreti di Google

Caro, caro SMS

Punto informatico nel numero di oggi presenta un articolo in cui si annuncia che, sull’onda di una inchiesta apparsa sempre su PI il mese scorso, un gruppo di utenti di telefonia ha avviato una petizione online contro il caro SMS che , come si legge nella petizione, ha un costo per i gestori molto più basso di quanto ogni utente è costretto a sborsare per ognuno di essi. Continua a leggere Caro, caro SMS