Sono vivo

Non credo che i 12 lettori di questo blog si siano preoccupati ma.. sono vivo.

Ho passato mesi di apatia scrittoria (e non solo), problemi intestinali, due volte in ospedale etc… insomma non ho scritto nulla.. ve ne eravate accorti? :)

In questi mesi spesso ho avuto idee da scrivere, fatti da commentare ma sempre in momenti in cui o avevo altro da fare o il PC era spento e quindi passato “l’attimo fuggente” mi passava la voglia di mettere le idee in forma scritta.

Vediamo se ora con un po’ di disciplina ricomincio a scrivere qualche articoletto… non prometto nulla ma nei prossimi giorni un post su “ciampolino” lo faccio… chi è ciampolino.. la gioia della mia vita… mio nipote :)

Attese… pensieri…

L’esame definitivo, la scintigrafia non è stata tale, c’è qualche cosa, forse, al 90%, ma non si sa.. quindi una bella TAC a contrasto sarà l’esame definitivo, sapendo del problema dimensionale delle TAC in cui o il lettino non regge o non passo nell’anello l’alternativa è una risonanza magnetica, a patto di trovarne una aperta.

Ricerche, giri, telefonate, alla fine all’ospedale San Paolo hanno una risonanza aperta (al San Raffaele in 3 gg. non sono andato oltre le musichette ed i messaggi automatici per finire ogni volta con un: le linee sono sovraccariche riprovare più tardi.. e relativo aggancio linea) anzi ne hanno due, si va si prenota, pensando che avendo due RM ci sarà poco da aspettare… due mesi :( Fine febbraio.

Quindi ecco due mesi di inutile, lunga penosa attesa, mentre son qua grasso, depresso, disperato… senza una straccio di lavoro nemmeno occasionale, a tira la cinghia sempre più, a dipendere da altri, con infinita disperazione dentro e i soliti cattivi pensieri di “terminazioni”.

Insomma il peggio periodo degli ultimi due anni, con il cervello che non si spegne… maledizione!!

Gioia depressa

Bene..siamo al countdown… fra il 28 ed il 30 settembre si trasloca, problemi logistici faranno si che il trasloco non sarà l’atto finale, ma solo parzile del tutto, rimarranno delle imbiancature da fare con i mobili fra i piedi, la cucina da montare e adattare, insomma del sano fai da te attività che ho sempre fatto con piacere, ora un po’ meno causa i problemi fisici di questa massa indecente di grasso che mi trascino, ma vabbè… rimarremo qualche giorno un po’ baraccati ma nella settimana seguente prevedo di mettere tutto a posto, non è qua il problema. Continua a leggere Gioia depressa

C’è del marcio in Danimarca

(WARNING: pensieri qulunquisti per i prossimi 5 paragrafi!!)

… forse non so… di certo c’è del marcio in Italia o meglio sto raggiungendo la convinzione che sia un paese marcio. L’ultimo “scandaletto” è quello dei test di ammissione universitari, ma non vi è settimana che passi che non si legga di qualche schifezza che sia i un comune pedemontano di una microregione o che interessi parlamentari o memebri di governo. Sanità che vanno a passi diversi in regioni diverse… servizi schifezza se paragonati ai costi procapite ed ad altri paesi europei, salari ridotti sempre paragonati al resto d’europa, per fortuna portogallo e grecia ci aiutano spesso impedendoci di essere ultimi nelle varie classifiche.

Si sa di corruzioni, mazzette, evasioni fiscali, concorsi truccati, corruzione e marciume sono in ogni livello, criminalità normale ed organizzata che in certi posti fa quel che vuole e comunque fa parecchio dappertutto, lavoratori in nero di prima occupazione, evasori fiscali totali o parziali, dipendenti con doppio lavoro in nero perchè se no tocca pagarci le tasse etc etc… la lista è lunga, lunghissima, infinita…

Qualcuno vede una soluzione? Una speranza che le cose possano cambiare in tempi significativi? Io oramai ne dubito, il paese è immerso in una gelatinosa mistura di indifferenza, insofferenza, qualunquismo, egoismo personale limitato al proprio orticello, chi vota in parte non decide nulla in parte vota poi sempre per gli stessi e quindi contribuisce a mantenere lo status quo. C’è del marcio in Italia e non cambierà, sono decisamente pessimista, vedo un futuro che andrà solo a peggiorare, sono convinto che stati con cittadini più “nazionalisti” rispetto agli italiani avrebbero già scatenato movimenti popolari di piazza di protesta di livello tale da coinvolgere trasversalmente tutti gli strati sociali, ma non siamo inglesi ne francesi, ma “latini” di un non paese messo assieme di “forza” di cui pare importarci sempre meno.

La fine sarà una rivoluzione? Forse… ma non a breve, non almeno nel prossimo decennio, forse entro il primo quarto di questo secolo, se la baracca continuerà a affondare lentamente come ora, mentre ce la cantiamo e la suoniamo raccontandoci quanto siamo stati culla della civiltà, quanto è bella l’Italia o’sole o’mare il cibo e la moda.

Potessi ed avessi 20 anni meno… oggi non avrei quelle remore che appunto 20anni fa mi fecero decidere di rimanere in Italia anche se la voglia di andarmene era forte… avessi un figlio oggi gli direi di andarsene appena ne avesse la possibilità e così lo consiglio a tutti i 25/30enni… qualsiasi posto “civilizzato” è meglio di qua e mandate affanculo chi vi dice che è il paese più bello del mondo… sotto la copertura la monnezza è molta e sta imputrescendo rapidamente!!

Tasse in saldo…

Beh con oggi sappiamo che ovviamente tutti nel caso di una cartella esattoriale per tasse evase (volontariamente o per errori formali o altro) potremo pagarne solo un terzo.. basta mettersi d’accordo col fisco che si sa in Italia non è inquisitorio e sempre disponibile al dialogo.

Siamo al ridicolo, si strombazza a destra e sinistra come una grande vittoria essersi accordati con qualcuno che ha evaso le tasse e fra tasse e multe doveva pagare una cartella di 12 mil. di euro ed invece ne pagherò subito due e qualche cosa ed altri due in comode rate mensile per non so quanti anni… complimenti.

Già un ministro imbecille si pavoneggio in TV invitando a pranzo e ringraziando anni fa il Pavarotti per una cosa simile e tutti a plaudire la cosa… se fossi uno che ha ricevuto che ne so una cartella esattoriale di 1000 euro domani andrei all’agenzia delle entrate e direi su mettiamoci d’accordo ve ne pago 200 subito e 150 in 10 rate da 15 euro ok? Sicuramente ci diranno di si!

Ogni giorno che passa sto paese riesce a rendersi più ridicolo ed il bello è che la gente non si incazza, però se per caso domani capitasse che a Genova un amante del rischio milanista andasse allo stadio, lo facessero fuori per una faida da imbecilli, e chiudessero il campionato sul nascere ci sarebbe la rivoluzione popolare. Che paese di merda!!

Connettività…

Uno dei motivi di gioia del ritorno a Milano o meglio nella sua provincia (Parabiago questa volta) è che finalmente potrò disporre di una connessione ADSL ed abbandonare il GPRS Wind unica mia connessione negli ultimi 4 anni.

Vero è che non ho ancora trovato la casa da affittare ma in ogni caso sarà li o in zona e quindi coperta dalla banda larga, ora resta da determinare quale scegliere, considerando che propendo attualmente per una ADSL non base e sopratutto non intendo mettere una linea fissa Telecom.

A Parabiago mio fratello ha avuto per oltre un anno una ADSL Alice (ha la linea fissa) negli ultimi tempi upgradata a 2mbit che andava benino anzi bene, poi è passato a Fastweb 6mbit con grande soddisfazione, va veramente bene, veloce, il P2P col mulo è ottimo, tutti i servizi che usa non hanno problemi e siccome non ha esigenze di server etc anche il NAT di fastweb non è affatto un problema.

Ho guardato un po’ di offerte in rete, alla fine di ADSL naked decenti non ve ne sono molte, esclusa Tiscali perchè “obbliga” all’uso delal sua telefonia VOIP senza possibilità di usare altro, i costi di altri operatori si avvicinano sempre intorno ai 49 euro/mese con i recenti supplementi per le ADSL Naked. Una alternativa molto cdi cui ho letto molto bene è NGI ma è costosa. Altrimenti tocca mettere una linea fissa Telecom (magari non usandola mai per la telefonia) ma il costo sale perchè il canone mensile telecom è superiore all’adizionale naked di altri fornitori

Stoq quindi propendendo anche io per l’offerta Fastweb in versione easy, che per 46 euro mi da linea telefonica a consumo e ADSL 6 mbit, chiederò se possibile la super ADSL sempre che il doppino telefonico lo supporti ed eventualmente dovrò investire in un altro router/VOIP da mettere a monte del router fornito da Fastweb ed obbligatorio per la loro telefonia. Ma almeno potrò usare altri servizi di VOIP per le poche telefonate su linea fissa che faremo mentre per la telefonia mobile il discorso è diverso ancora e ne parlerò un’altra volta.

Voi che ne pensate? Idee, suggerimenti?