Acquisti

Io sono un conservatore antitecnologico, uso un telefonino che non è ne UMTS ne con fotocamera ne altro, fa bene una cosa telefonare. Col PC idem non sono un fanatico giocatore, non faccio grafica (sono un incapace artistico), quindi non uso programmi esosi di memoria, ne altro. Quindi il mio PC è regolarmente indietro di almeno un anno sulla tecnologia top.

Negli ultimi due tre anni poi soldi per ste cose non e avevo o almeno molto pochi ergo ho aggiornato il PC un po’ alla volta, ora però con fastweb ed un TV a 2 metri dal PC qualche voglia di scaricare un po’ di roba viene, in concomitanza con un paio di cosette che han portato due euro extra ho preso un disco nuovo (ora usavo un 80GB che rimarrà ne ho preso uno da 160 GB sata2), un masterizzatore DVD nuovo, che quello attuale era paleolitico e con questo dual layer almeno ci posso un po di DVD di classici fra film e serie TV. Per finire due bei banchi da 1GB così raddoppio la memoria del PC che non è mai male (per a serie tù is meis che uan).

Stasera o domani aggiorno… cambio il case che è pieno di sporco non pulibile (in collina con le stufe la fuliggine bene o male si infilava dappertutto) con un altro vecchio che stava in un scatola buono buono da anni e quindi se non mi rivedete presto vuol dire che mi son fulminato qualche cosa di fondamentale e sino a lunedì pomeriggio i negozi non aprono…

L’importanza della caviglia


I’m back… from ! ModernCitizen

Ecco una delle tre cose che guardo in una donna e che stuzzicano la mia fantasia, pur non essendo un feticista del piede, la caviglia sottile ben fatta meglio se posta alla fine di un bel paio di gambe è un dettaglio importante, del piede non mi interessa nulla o quasi, ma unacaviglia sottile su un bel polpaccio è un invito per accarezzarla, lentamente, scivolando lungo il polpaccio sino ad essa e ritorno… e poi è un buon punto di partenza per una “scalata di baci o di lingua” no? :)

Raggi di sole

Nei prossimi giorni inizio una collaborazione part time in telelavoro su una cosa basata su WordPress. Non posso al momento fornire altre informazioni, quando verrà il momento ve ne racconterò dettagliatamente (nei limiti di riservatezza verso il cliente).

Una piccola cosa, ma che viene utile in questo momento e che riempirà in parte queste giornate sempre di attesa di esami etc per la soluzione del problema ciccia. Inoltre darà una mano a far si che il mio maledetto io si collassi su se stesso, facendosi trascinare dalla depressione ed amplificandola in un perverso ciclo viszioso senza fine.

Non la soluzione di tutto, ma un piccolo raggio di sole che mette un po’ di luce dopo un periodo veramente buio… sperando sia un segnale di cambiamento e di evoluzione per quest’anno (lo scrivo ma non ci credo ovviamente.. se no non sarei io :) )

Nuova rubrica, vecchia categoria

Con oggi, senza una precisa cadenza, la categoria sesso, si arricchirà di una nuova “rubrica”, foto intriganti, non porno, a volte pubblicate solo per la loro bellezza intrinseca, della modella o della foto stessa, altre volte accompagnate da un pensiero, altre da considerazioni, dettagli su cosa mi colpisce di quella foto, quali desideri faccia emergere oppure come alcuni particolari siano quelli che io personalmente apprezzo nelle donne. Continua a leggere Nuova rubrica, vecchia categoria

Attese… pensieri…

L’esame definitivo, la scintigrafia non è stata tale, c’è qualche cosa, forse, al 90%, ma non si sa.. quindi una bella TAC a contrasto sarà l’esame definitivo, sapendo del problema dimensionale delle TAC in cui o il lettino non regge o non passo nell’anello l’alternativa è una risonanza magnetica, a patto di trovarne una aperta.

Ricerche, giri, telefonate, alla fine all’ospedale San Paolo hanno una risonanza aperta (al San Raffaele in 3 gg. non sono andato oltre le musichette ed i messaggi automatici per finire ogni volta con un: le linee sono sovraccariche riprovare più tardi.. e relativo aggancio linea) anzi ne hanno due, si va si prenota, pensando che avendo due RM ci sarà poco da aspettare… due mesi :( Fine febbraio.

Quindi ecco due mesi di inutile, lunga penosa attesa, mentre son qua grasso, depresso, disperato… senza una straccio di lavoro nemmeno occasionale, a tira la cinghia sempre più, a dipendere da altri, con infinita disperazione dentro e i soliti cattivi pensieri di “terminazioni”.

Insomma il peggio periodo degli ultimi due anni, con il cervello che non si spegne… maledizione!!

Post non postati

In testa ne ho diversi, ho in preparazione una serie di post sesso/spiritosi, molte cose da dire ma quasi tutte deprimenti, me le tengo dentro.. gli esami non son andati bene ma non han dato le risposte definitive promesse e quindi ancora in alto mare… la depressione sale e la rabbia interiore si accumula e scriverne non fa assolutamente da sfogo, l’ho fatto, ho lasciato l’articolo in bozza a decantare l’ho riletto, l’ho buttato.

Due giorni a Natale di finta allegria o meglio allegria vera, piacevoli compagnie, ma era solo un coperchio sopa una pentola che bolliva e la sera di S. Stefano l’umore del 24 è tornato a incombere sulla mia vita come gli strati di nuvole grige e la nebbia avvolgono certe giornate invernali.

Insomma nulla di nuovo sotto il sole, quindi mi limito nei post… anche perchè stare al PC mi annoia…

Happy Xmas 2007

Jingle bells………………jingle…….bells,…..Jin….gle….. all the way

Ohhhhh!……..what fun…………it is…………..to….ride

In a…………….one-horse…………….open…………… sleigh……

Beh… auguri… sempre ve ne freghi qualche cosa… e come si dice…. buona fine e peggior… opps miglior principio… auguri!

Esami, esami, esami…

Eccomi reduce dalla tre giorni scintigrafica alle surreni… due palle!! Ovviamente non mi capita mai che un esame che vada oltre un prelievo di sangue, sia semplice lineare o nella norma. Come al solito con le macchine mediche il problema è la ciccia, o non ci passo, o non riescono a “vedere” o come in questo caso l’apposito lettino non regge il peso, quindi la soluzione è, la facciamo seduto su uno sgabello, quegli sgabelli ospedalieri rotondi con il vitone per l’altezza tutti in scivolosissimo metallo. Continua a leggere Esami, esami, esami…

Intolleranze

Mi accorgo che ultimamente (parlo di mesi non giorni) sono diventato molto intollerante, me lo fanno notare pure in famiglia, ma lo sono sopratutto con quelli che non si coportano correttamente, prima alcune volte uno sbotta e si lamenta, altre volte tira dritto e ignora. Ecco ultimamente invece non tiro dritto non sto zitto e sbotto, se serve mi incazzo, e non lascio passare nemmeno la più piccola scorrettezza.

So che in parte è dovuto alla tensione nervosa ed ad una fase depressiva diversa dal solito, ma nel contempo trovo che se tutti fossero meno tolleranti su certe cose, se tutti iniziassimo a lamentarci e discutere ogni volta che altri ledono i nostri diritti piccoli o grandi che siano, ogni volta che un servizio è inefficiente, ogni volta che insomma altri rendono la nostra vita meno semplice, alla lunga vivremmo in un paese migliore (forse).

Unico effetto controproducente, se mi incazzo poi rimango incazzoso per l’intera giornata, mentre dovrei, dopo aver sfogato l’insofferenza e fatto le mie proteste, riprendere un umore più normale… ma non ci riesco il che è male. Finiro come Michael Douglas in Un giorno di ordinaria follia?