Nausee

No non vi parlo delle nausee gestazionali della cognata in attesa di pargolo, anche perchè non le ha :)

Parlo delle nausee suscitate dalla dose di TG giornaliera, il modo di presentare le notizie, la sequenza con cui le si presenta e soprattutto la “pelosa” pietà, le tremende interviste alle vittime o ai parenti del morto etc etc.

Seguire un TG richiede una alta concentrazione, perchè si deve filtrare il servizio proposto, sia per capire se le immagini, spesso inutili, siano relative alla notizia o come capita nel 95% dei casi siano di repertorio, quindi se ti stanno raccontando del diluvio notturno caduto su Roccasecca ed inquadrano una bella strada fra boschi con abbondante pioggia ma in giorno pieno è ovvio che non sapendo che fare ti mostrano dell’acqua che cade e stop. Ma soprattutto occorre filtrare ed interpretare il testo… per scoprire che il servizio di 3 minuti poteva durare 1 e fornire le stesse informazioni o che le domande “naturali” che un giornalista dovrebbe essere portato a fare non vengono fatte.

Ad esempio se il presidente del consiglio o il ministro ci dice che stanno studiando la sterilizzazione dell’iva sui carburanti, se parla Bersani a nessuno di loro viene in mente di domandare come mai diceva le stesse cose a maggio dell’anno scorso annunciando il provvedimento per il gennaio 2007 e poi avendolo totalmente dimenticato…

Ma le nausee peggiori sono quelle sul caso umano, la disgrazia… ne ho piene le palle di sentire che poteva essere una strage… c’è stata? No! Punto. E’ come se io ogni mattina scendendo dicessi alla portinaia che avrei potuto morire nella notte perchè sono inciampato in casa… è una non notizia. E ne ho piene le palle delle interviste ai superstiti, ai padri, madri, fidanzate, figli di gente morta, dove l’unico scopo è la lacrimuccia, dove si domanda cosa si prova… fossi io l’intervistato risponderei: Cosa cazzo vuole che si provi a perdere la mogli/figlio/padre/madre… che domanda del cazzo è? E ne ho pure piene le palle di farmi sapere che il morto era un ragazzo che le interviste dicono solare, amante del calcio, ci fanno sapere quanto era tifoso della Juventus… perchè se fosse stato un drogato delinquente, ignorante e bastardo e lo avessero ad esempio investito, sarebbe stata una cosa meno importante.. mah!

Insomma l’informazione oggi da nausee, qualsiasi TG sia… son tutti identici, con le dovute eccezioi di TG3 Studio Aperto e TG4 dove il primo e il terzo sono appecoronati ma in direzioni diverse e studio aperto non è definibile come TG visto che non parla di un cazzo che non siano tette culi, reali vari, veline, calciatori etc… il resto è una pasticcio di notizie, quelle politiche sempre “pulite” almeno della crosta marcia, dove mai vengono fatte domande scomode agli intervistati se potenti e dove alla fine il clou è sempre la lacrimuccia strappata a qualche intervistato e si spera anche ad una buona parte degli spettatori… insomma nauseabondi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *