44 and counting…

E con oggi gli anni buttati diventano 44, essi oggi non è solo l’anniversario della scoperta dell’america, ma anche il mio compleanno, una cosa che oramai da diversi anni ha per me lo stesso significato del 6 maggio. Cosa accadde il 6 maggio? Nulla.. quindi pure il mio compleanno non ha alcun significato.

O meglio, è un giorno in cui bene o male un bilancio lo fai, io sto opponendo una resistenza cosciente ma l’inconscio sta stilando lo stesso il bilancio e siccome è in rosso profondo non è che stimoli pensieri positivi e di allegria, unica cosa particolare è che è un compleanno palindromo, visto che 44 si legge allo stesso modo sia da sinistra a destra che viceversa per il resto.. nulla di speciale, auguri a cui si risponde con finta allegria, nessun programma speciale, menu speciale, pensiero speciale.. solo l’idea che ora si inizia a trascinarsi verso il 45 con meno voglia ancora di quella con cui ci si è trascinati ai 44 dai 43…

9 commenti su “44 and counting…”

  1. tanti auguri vecchiaccio
    consolati, il prossimo anno sara’ ancora peggio.. per cui
    goditi quello che c’e’ da godere
    uhm.. a proposito di bilanci in rosso ..
    hai notato i manager che fanno la bella vita sono solo quelli con i bilanci in profondo rosso?
    a proposito .. dov’e’ il sito del calamento pesistico ?
    e ricordati sempre che IO sono piu’ vecchio di te :)
    cia’ bello

  2. Auguri!
    Ti leggo da pochissimo, ma mi sembra glil ultimi post non siano molto…
    …come dire…
    allegri?
    Coraggio, la vita continua.
    Sarà banale o una frase fatta, ma rende l’idea!!!!
    44 non è che il punto di partenza, mica d’arrivo!

    NicK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *