Cambia qualche cosa ?

Sapere che Paolo Mieli voterà e invita a votare per il centrosinistra? È una cosa così sorprendente? Non se lo immaginava nessuno? La notizia sarebbe stata se che ne so Vittorio Feltri ci avesse fatto sapere che la sua preferenza andrà a Bertinotti e ci avesse invitato a fare altrettanto.

Ah già ma il Corriere è considerato neutrale. Fesseria enorme perché ognuno ha delle idee, ogni giornale ha una predilezione politica più o meno marcata, quindi nulla di sorprendente.

Certo molto meglio stare a discettare di faccia a faccia televisivi, o di chi vota per chi e perché, che raccontare alla gente le cose che si vogliono fare e spiegare anche come e perché, magari senza sottolineare il disastro fatto dai precedessori, che così f venire il sospetto che poi si dirà: Noi avremmo voluto fare questo e quello, avevamo pianificato le cose sapendo che la situazione era disastrosa, ma poi abbiamo scoperto che era peggio ancora, quindi sorry si è scherzato, dateci un po di soldi che in qualche anno poi migliorerà la situazione. Insomma la cosa accaduta regolarmente da 50 anni a questa parte.

Ieri ser, colpa una insonni incazzosa, mi son visto tutto Porta a Porta, e devo dire che almeno una volta per il 70% del tempo il democrsitanotrasformistadisinistradestraecentro Prodi ha almeno spiegato un po del suo programma in maniera quasi dettagliata, complici le domande molto mirate dei giornalisti presenti, una volta tanto è stato quasi uno spettacolo decente. Il problema è che poi il rischio è che sia come ho detto sopra… ah.. mica solo per lui, se ci fosse stato Berlusconi la solfa sarebbe stata identica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *