“Coma”

Anche qui nelle colline del basso Piemonte il caldo è decisamente pesante, certo non come a Milano dove l’umidità ti uccide, ma comunque anche qua il normale venticello quasi sempre presente anche in estate manca… conseguenza un “coma” psichico e fisico. In attesa della seconda visita per curare un po’ sto fisico oramai iper debordante ed iperteso (la data è il 1 luglio) sia il mio corpo che la mia testa quest’anno si ribellano violentemente al caldo, sudori indecenti, stanchezza che par di aver fatto il giro d’Italia mentre invece hai fatto solo 100 metri in salita sulla collina, ogni fastidio fisico si amplifica nella testa e diventa quasi insopportabile, l’umore ha un andamento inversamente proporzionale alla pressione atmosferica, sono insopportabile, mi incazzo per niente, non mi va bene nulla ed anche se mi sforzo di star zitto nel 50% dei casi c’è sempre l’altro 50%. Io poi sopporto me stesso meno ancora di quanto gli altri sopportano me, dovrei fare delle cose sia manuali che al PC ma la testa non c’è, manco leggere mi va… speriamo nei temporali….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *