Vendette

Occhio per occhio, dente per dente? L’errore è umano ma il perdono è divino? Io scelgo la prima anche se non sarà un occhio per occhio… ma da domani una piccola o forse grande vendetta inizia ed è una sensazione piacevole sapere che dopo mesi di silenzi, mesi di prese in giro, mesi di bugie, mesi di menefreghismo, qualche persona inizierà a capire che certe cose non erano solo parole buttate li, che i silenzi andavano evitati e che le bugie (sempre negate) era molto meglio evitarle perchè prima o poi uno raggiunge il limite e “risponde”. E forse stavolta ricorderanno che dicevo che sarebbe successo e che quando sarebbe successo sarebbe stato solo l’inizio…

10 commenti su “Vendette”

  1. ciao…sono una ragazza MOLTOOO vendicativa….ma ora non riesco prp a trovare una vendetta giusta per una ragazza ke ha fatto queste cose:1)ha parlato kn la mia professoressa e gli ha parlato del mio ragazzo…
    2)ha dtt alle mie amiche kose ke io nn avevo dtt….3)ha parlato kon il suo ragazzo e gli ha dtt kose ke io nn avevo dtt….
    qst è una tosta!!!….e la mia vendetta nn arriva….ho pensato di tutto ma….è trpp poko!!!!…l’ho perdonata x tutto qst male: ma è da qst perdono ke rikaverò una vendetta.Intanto sto ancora pensando a qualcosa di cattivo,di diabolico,di pericoloso…un bacio!…

  2. la vendetta non rimetterà le kose a posto ma Dio ke soddisfazione mentre ci si gode i frutti del proprio piano riuscito al meglio e a volte anke oltre le aspettative!!

  3. Dicono che la vendetta non paga, ma gli ipocriti ne escono sempre vincenti, pronti a ferire il prossimo pollo che si fida di loro. Si, perchè loro sono bravi a convincerti delle loro buone intenzioni,bravissimi a trovarsi un alibi pulisci-coscienza.La vendetta non paga, ma saperli in difficoltà,sapere che non gli va sempre tutto bene e che stanno male un po’ anche loro, anche se è un niente rispetto a quello che ti hanno fatto,è un pensiero a cui attaccarsi.
    Però va servita fredda, quando lui ha abbassato la guardia, quando si sente ormai al sicuro. Allora ce la possiamo assaporare completamente.
    Accetto suggerimenti originali per un lui che se ne è andato nel momento in cui la malattia mi ha reso vulnerabile.

  4. Cosimo…..Tu forse non capisci. A volte vivi in una situazione talmente opprimente, che ogni giorno ti porta a stare sempre un po’ peggio…a poco a poco ti cancelli, ti annienti da solo. E allora, chi è che ha portato avanti la sua vendetta? Di certo non noi, in questo caso le vittime, ma il nostro carnefice, se non è una parola troppo grossa…e allora ha di nuovo vinto lui, e noi siamo di nuovo in ginocchio. Non è questione di perdono o di essere forti per affrontare la situazione, ma è una questione x cui, a volte, un po’ di sana ripicca ci fa star meglio. Per 10 minuti, forse, ma diventano i nostri 10 minuti più belli dopo tanti mesi. Dopodichè, lui tornerà con la ragazzina di 16 anni, e noi torneremo soli, con amici ormai più che fidanzati e che di certo non hanno il tempo di stare con noi. Lui si connetterà su myspace.com e troverà un’altra prostituta minorenne da adescare in un inglese sgrammatico e totalmente sbagliato o, peggio ancora, inventandosi lettere dell’alfabeto romanzo che poco hanno a che fare con la realtà. E lui continuerà a sentirsi un dio, e noi le peggiormi peccatrici della terra. Ti sembra giusto, Cosimo, dopo anni di rapporto e fiducia, che tutto questo finisca cosi? Ce lo meritiamo sul serio? E perdonare COSA? MI chiedo, cosa? IO non perdono, perchè in 9 anni ho perdonato tutto, troppo. Non ho più voglia. Non ce l’ho con te. Ce l’ho con lui.
    Buona vita.

  5. Se viviamo per la vendetta, perdiamo di vista obiettivi più importanti della nostra vita e poi credimi la miglior vendetta è il perdono.

  6. Ti capisco, ho voglia di vendetta anche io.Due anni persi dietro una persona falsa, bugiarda, mi ha usata in tutto e per tutto, mi ha spillato un sacco di soldi in quanro anche tossicodipendente, aspettavo anche un figlio suo e si è comportato da bestia, poi l’ho perso il bambino…, ho passato l’ira di DIO.Ho un marito io e una fidanzatina lui chevive a 400km da qui in quanto studentessa, ci siamo rivisti dopo anni…il mio primo amore…era importante per me, lui mi ha esortato di nn lasciarlo..tante promesse, prometteva di lasciar lei nn appena avesse discusso la tesi di laurea…cioè a febbraio 2007.Ora ha voltato gabbana e dopo il fatto del bambino successo tra fine dicembre inizi gennaio è diventato il peggio del peggio.Voglio che lei deve sapere, i genitori di lei debbano sapere, è giusto. Mio marito ha scoperto tutto ma mi ha perdonata e mi ha capita.Aiutatemi a capire…consigliatemi

  7. Sono completamente d’accordo con te…so cosa significa stare male per qualcuno che nn riesce a capire i nostri sentimenti e li calpesta…spero che la tua vendetta vada a buon fine….anch’io vorrei vendicarmi ma nn so proprio come …cmq buona fortuna…

  8. Concordo anch’io che la vendetta è una cosa giusta se dopo mesi e mesi di umiliazione, tentativi di cambiamento e angoscia, parlo per esperienza personale, si debba tirar fuori il coraggio di osare e di
    poter tranquillamente dire: adesso basta! Ignorare e far finta che la persona/e non esistano non portano
    a una soddisfazione tale come quella di aver tirato fuori e giocato tutto quello che si ha dentro.
    Ciao, stammi bene.

  9. Non è facile dare un commento con pochi elementi da valutare, ma esco dall’ombra essendo in una situazione analoga. E dopo mesi e mesi, la sveglia è suonata anche per me: la miglior difesa è l’attacco. E non sempre gli altri devono avere la meglio con il loro atteggiamento strafottente e “io ho tutte le ragioni a comportarmi così”. Buona fortuna anche da parte mia.

  10. Non sò quale sia la tua situazione, ma mi trovo anch’io nelle circostanze in cui una persona si sta comportando male nei miei confronti con torti del tipo A) mesi, molti mesi di strafottente silenzio e B) evidenti bugie.
    Inizialmente non riuscivo proprio ad ingoiare il boccone, ma ora come ora, sinceramente non me ne può fregar di meno.
    In ogni caso ti auguro buona fortuna! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *