Fondo

43 anni in cui il mio corpo mi ha sempre interessato poco o meglio non l’ho mai guardato preoccupato di come fosse, schifato o ammirato, mi era indifferente, lo specchio non mi ha mai spaventato, son sempre stato in carne poi grasso e la cosa mi ha sempre lasciato indifferente, potevo guardarmi allo specchio senza provare angosce o altro, e nemmeno dirmi sei normale non sei male.

Mai avuto problemi a spogliarmi di fronte ad altri, insomma ci ho convissuto nel bene e nel male.

Da un po’ di tempo.. poco più di un mese, inizio ad odiarlo. Il che sommato alla poca autostima e quasi odio per la mia lato psichico fa si che mi renda conto di aver toccato il fondo.

La depressione degli ultimi mesi ha fatto si che qualche chilo si si aggiunto appesantendo ancora il viaggio nella vita, unito alle ginocchia che scricchiolano e si lamentano, la chiena che ad ogni sforzo minimo mi ripaga il giorno dopo con un bel makl di schiena che oramai è sempre presente, cambia solo il livello di dolore, intestino che urla pietà, milza idem… insomma ogni cosa dalla mente al corpo grida fastidio e dolore… che bello.

Tentativi di dieta portano solo ad una quasi “ossessione” per il cibo, le autolimitazioni durano un pasto e magari si perdono 4, 5 ore dopo a notte fonda… altro brutto segnale visto che io sono un obeso da pasti regolari.

Ma l’odio verso la mia parte fisica è il segnale peggiore, ho toccato il fondo, devo al più presto far una visita presso un centro specializzato sull’obesità, i miei polmoni me lo chiedono supplicando ad ogni minimo sforzo… se abitassi ancora come oltre 10 anni fa al 5 piano di un condominio dove una o due volte al mese l’ascensore rimaneva fermo almeno due giorni, alla prima “scalata” credo mi ricovererebbero o in ospedale o in obitorio.

Insomma non ce la faccio più… e mi accorgo che sto perdendo un po’ il controllo su me stesso.

Un commento su “Fondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *