Certe notti…

Certe notti… vai a letto, la giornata è stata magari anche “normale”, ti sdrai sperando di perderti nelle nebbie del sonno… e li arriva la tristezza.

Certe notti… quel letto è grande, vuoto e freddo, vorresti qualcuno accanto, qualcuno con cui parlare sottovoce prima di dormire, qualcuno che si lasci andare fra le tue braccia appoggiando la testa sul tuo petto, qualcuno di cui sentire il profumo dei capelli, da accarezzare dolcemente. Qualcuno che lentamente si addormenta, mentre ascolti uo respiro, qualcuno da guardare mentre il sonno l’avvolge e ti avvolge lentamente.

Certe notti vorresti qualcuno accanto, così da addormentarti sapendo che se i fantasmi della notte ti prenderanno, se le paure stupide o serie sveglieranno il tuo sonno agitato, svegliandoti potrai allungare una mano e trovarne un’altra da stringere e sentirti meno impaurito.

Certe notti chiudi gli occhi con questo desiderio, di svegliarti ed aprendo gli occhi trovare qualcuno accanto a te da svegliare con un bacio, qualcuno che ti renda il risveglio e l’inizio della giornata un nuovo inizio di speranza e non di angoscia.

Invece questo letto e grande vuoto e freddo.. certe notti vorresti e non hai.. e li arriva la solitudine opprimente e soffocante, la solitudine disperata, quella che riempe gli occhi di lacrime, la solitudine dolorosa da cui provi a scappare annegandoti nel sonno, che però come una bassa marea non arriva a lambirti e quando lo fa poi è un sonno che non riposa… e ti risvegli triste e solo.

2 commenti su “Certe notti…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *